Il Percorso Archeologico del Rione Terra

Tutte le informazioni per la tua visita al percorso archeologico del Rione Terra: gli orari, le giornate di apertura, quanto costa, come arrivare, cosa vedere.

- Questo sponsor ci aiuta a crescere -

Dopo un periodo di gratuità, il percorso archeologico del Rione Terra di Pozzuoli è diventato a pagamento: i proventi entreranno a far parte delle casse comunali.

Il percorso archeologico sotterraneo del Rione Terra è un viaggio nell’antica colonia romana, Puteoli, fondata nel 194 a.C. e divenuta presto porto commerciale di Roma. Il percorso è situato sotto la rocca di tufo che domina il golfo di Pozzuoli, tra Nisida e Baia, e si sviluppa lungo gli assi principali della città romana, cardini e decumani. Il visitatore, passeggiando lungo le strade dell’antica Puteoli, verrà affascinato dall’architettura dei numerosi edifici, dai depositi di grano, dal forno per la lavorazione e la cottura del pane (pistrinum) con le macine quasi intatte, dai criptoportici, dalle botteghe e dai magazzini. Il percorso archeologico è arricchito da installazioni multimediali che guidano il pubblico alla scoperta delle attività che si svolgevano nell’antica Puteoli.

Dove si trova e come arrivare:

La rocca del Rione Terra si trova sul promontorio che divide il porto di Pozzuoli dal lungomare di Via Napoli. E’ possibile raggiungere facilmente l’area a piedi dalla fermata della metro Pozzuoli Solfatara oppure dalle fermate della ferrovia Cumana Pozzuoli o Cappuccini. Per chi arriva in auto è consigliabile parcheggiare presso il porto di Pozzuoli oppure presso i parcheggi di Via Napoli.

- Questo sponsor ci aiuta a crescere -

Orari, giorni di apertura, modalità di visita:

È possibile visitare il sito nei giorni di sabato, domenica e festivi dalle ore 9 alle ore 17. Per accedervi occorrerà prenotarsi telefonando dal lunedì alla domenica, negli stessi orari, ai numeri 081 19936286 – 19936287, oppure recarsi il sabato, la domenica e i festivi presso l’Infopoint al Rione Terra dalle 9 alle 17.

Quanto costa:

€ 5,00 per biglietto intero;

€ 2,50 biglietto scontato a persona per gruppi di almeno 15 unità; per i giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni, per i docenti delle scuole statali.

È consentito l’ingresso gratuito (oltre alle consuete categorie esonerate dal pagamento del biglietto per la visita ai monumenti) ai giovani di età inferiore ai 18 anni, ai residenti di Pozzuoli con un’età inferiore ai 25 e superiore ai 65 anni, ai portatori di handicap e a un loro accompagnatore, alle scolaresche, fino ad un massimo di 75 prenotazioni al giorno.

L’ingresso è gratuito anche la prima domenica del mese nell’ambito dell’iniziativa #domenicaalmuseo del MiBACT in applicazione del decreto Franceschini.

Il Regolamento comunale sulla disciplina generale delle tariffe può essere consultato qui di seguito.

REGOLAMENTO PERCORSO
- Questo sponsor ci aiuta a crescere -

Ultime

Fascismo e urbanistica nei Campi Flegrei

Durante il Ventennio fascista non mancarono le opere pubbliche...

EAV CUMANA / Chiude Stazione di Cantieri e annuncio lavori di ammodernamento

L'Ente Autonomo Volturno rende noto che il 3 ottobre p.v....

I vitigni autoctoni dei Campi Flegrei

Non solo Falanghina, Piedirosso e Aglianico. Il "Bollettino Ampelografico"...

La Madonna “Schiavottella” di Pozzuoli

A Pozzuoli una caratteristica statua lignea raffigurante la Madonna con un volto piuttosto colorito, che fu chiamata "Schiavottella", era particolarmente venerata dalle partorienti. Devoti d'eccezione furono proprio il Re Ferdinando II di Borbone e consorte

Newsletter

I più letti

Cuma, la prima città greca in Italia

Cuma è la prima colonia di fondazione greca in Italia,...

La Piscina Mirabilis

A Bacoli si fermava, dopo ben 96 km, il...

Cosa vedere a Bacoli

Oggi, dell'antica Bauli romana resta ben poco a testimoniare...

Le Terme di Baia, la piccola Roma

Le Terme di Baia sono un vasto complesso archeologico...

Il Tempio di Serapide di Pozzuoli

Simbolo inequivocabile della città di Pozzuoli sono le tre...

Fascismo e urbanistica nei Campi Flegrei

Durante il Ventennio fascista non mancarono le opere pubbliche di ampio respiro che rimodellarono i Campi Flegrei, soprattutto relative al nuovo Rione Flegreo, l'attuale...

EAV CUMANA / Chiude Stazione di Cantieri e annuncio lavori di ammodernamento

L'Ente Autonomo Volturno rende noto che il 3 ottobre p.v. verrà definitivamente chiusa la Stazione di Cantieri della Ferrovia Cumana sita a Pozzuoli. La chiusura si è resa necessaria per...

I vitigni autoctoni dei Campi Flegrei

Non solo Falanghina, Piedirosso e Aglianico. Il "Bollettino Ampelografico" del 1883 ci riporta una serie di analisi sui più comuni vitigni autoctoni dei Campi...