Storia e Arte

Epiche, fantasiose, antichissime e moderne. Solo alcuni aggettivi per la grandissima varietà delle storie dei Campi Flegrei che si intrecciano e diventano tutt’uno con la storia. In questa categoria sono anche presenti rubriche relative all’arte nei Campi Flegrei, dal Grand Tour sino alla contemporaneità.

Molti sanno che l’apostolo Paolo, sbarcò a Pozzuoli nel 61 d.C. per poi dirigersi a Roma come narrano gli Atti degli Apostoli: Il giorno seguente si levò lo scirocco e così l'indomani arrivammo a Pozzuoli. Qui trovammo alcuni fratelli, i quali ci invitarono a restare con loro una settimana. Partimmo...
“cannele, canne lotte e sei lumine” Ogn’anno, il due novembre, c’è l’usanza / per i defunti andare al Cimitero. / Ognuno ll’adda fà chesta crianza; / ognuno adda tené chistu penziero Il testo poetico ben descrive ciò che si vive al civico cimitero di Pozzuoli nei giorni a cavallo tra la...
Fin dall'antichità i Campi Flegrei sono stati culla di miti, leggende, di racconti pseudo-cristiani, scena di lotte mitologiche, di stregonerie e di esoterismo. Di tutto ciò rimangono tracce velate e simboli, uno di essi è la croce di piperno in Soccavo, una testimonianza del passaggio del sacro Graal? Oggetto: Croce Denominazione comune: Croce...
Il castrum o castro in italiano (latino: singolare castrum, plurale castra) era l'accampamento o meglio, la fortificazione, nel quale risiedeva in forma stabile o provvisoria un'unità dell'esercito romano come per esempio una legione. Successivamente, dopo la caduta dell'impero, con tale termine si identificarono tutti i centri abitati cinti da...
La visita Era il 12 Novembre del 1990 quando il papa Giovanni Paolo II venne in visita pastorale a Pozzuoli. Due giorni prima incontrò i giovani prima nello stadio San Paolo a Fuorigrotta e poi nella vicina Mostra D’Oltremare. Papa Wojtyla nel fare visita alla città di Pozzuoli fece memoria...
La magia della luce e dell'estrema mutevolezza del paesaggio flegreo ha influito su non pochi artisti. Questo dipinto ad olio di Achille Carelli, in collezione privata, restituisce uno scorcio del lago Fusaro verso la metà dell'Ottocento. I ruderi che rosseggiano in primo piano sono quelli delle cosiddette "Grotte dell'Acqua",...
Un intruso nella processione di Maggio Nella seconda Domenica di Maggio, a Pozzuoli, si svolge la processione dei santi patroni e, insieme ad un reliquario, vengono portati in processione i simulacri di san Gennaro, san Procolo e san Celso. Chi è san Celso? Bisogna prima di tutto precisare che non è...
Un prete sui generis Giuseppe De Criscio (1826-1911) è stato un protagonista del collezionismo erudito nell’area flegrea a partire dagli anni ’50 dell’Ottocento e sino agli inizi del Novecento. De Criscio, ordinato sacerdote nel 1852, si era formato nel Seminario Vescovile di...
Il martirologio di Pozzuoli, insieme a quello di Capua, è tra i più prestigiosi delle antiche diocesi campane; esso comprende sant’Artema  e il cosiddetto “gruppo dei sette martiri”, in cui un posto di rilievo assume san Gennaro, vescovo di Benevento. La storia del martirio Nel detto gruppo capeggiato da Gennaro ci...
“Montevergine ha Mamma Schiavona, Nocera dei pagani la Madonna delle galline, Torre Annunziata la Madonna della neve, Pozzuoli ha la Madonna de le pèzzeche." (Luigi de Fraja Frangipane) Oggetto: Tela raffigurante la pietà con i santi Celso e Giovanni battista Denominazione comune: Madonna de le pézzeche Ubicazione (attuale): Sul parapetto della cantoria della chiesa madre...