Puteoli

Puteoli, una delle città più importanti dell’impero romano. Prima ancora Fistelia durante la dominazione sannita , in origine invece la greca Dicearchia, città del giusto governo, fondata nel 531 a.C. dagli esuli dell’isola greca di Samo.

No, non vi stiamo prendendo in giro. Il simbolo per eccellenza di Pozzuoli, il Tempio di Serapide, nel 1826 divenne, per concessione di un regio rescritto, un impianto termale a tutti gli effetti. Benvenuti, allora, alle Terme di Serapide!   La concessione regia all'uso del suolo e delle fonti termali In quegli...
Centro economico della città di Puteoli era il porto, l’antico approdo, in origine forse cumano, che, a partire dall’inizio del II sec. a. C., diventò l’emporio di Roma e il più importante centro di traffici del Mediterraneo occidentale; qui convergevano da ogni parte le spezie, gli schiavi, il vino, le ceramiche, gli...
Posto ai margini dell'area urbana, in posizione panoramica su una terrazza a picco sul mare, lo stadio di Puteoli era uno dei maggiori dell'antichità (m. 300 x 70 circa), di poco inferiore a quello eretto da Domiziano a Roma ), corrispondente all'attuale piazza Navona. L'impianto fu costruito in seguito all'istituzione...
Opera ricorrente delle raffigurazioni sacre è il martirio del vescovo Gennaro presso la Solfatara di Pozzuoli avvenuto nel 305 d.C ed oggi festeggiato il 19 Settembre. Poco noto è però l'affresco sito nell'antica chiesa di San Vitale a Roma presso il Rione Monti, realizzato nei primi anni del seicento...
https://www.youtube.com/watch?v=dUH-SxXggek Il porto civile di Puteoli Puteoli fu, prima della nascita di Ostia come port ad-hoc per l'Impero, il principale porto di Roma e conseguentemente la città ne giovò incredibilmente. Qui convergevano da ogni parte le spezie, gli schiavi, il vino, le ceramiche, gli oggetti preziosi destinati al mercato romano, e soprattutto il grano...
Sebbene in passato, per tutta la ripa puteolana, compresa dal porto di Pozzuoli fino a Baia, affiorassero spesso ruderi tra le basse acque, mai si arrivò a pensare che in realtà vi fosse un intero mondo sommerso. Stiamo parlando di Baia sommersa e in particolare del Portus Iulius (...
Chi si interessa fattivamente di archeologia flegrea deve avere un po’ lo spirito di Indiana Jones per aggirarsi tra archivi e biblioteche polverosi, leggi preistoriche, divieti, silenzi, connivenze e proprietà private. a.D. 305 Procolo, diacono della primitiva Chiesa puteolana, insieme con i suoi concittadini, i laici Eutichete ed Acuzio, e con...
Passeggiando per Via Vecchia San Gennaro, si comprende ben presto che tale nome sia più che appropriato. Infatti la strada è antica, antichissima. il tracciato moderno si discosta di poco da quello romano. A dimostrarlo sono state le evidenze archeologiche emerse, nonostante l'urbanizzazione massiccia di tale zona residenziale. Una notevole...
La gens Annia era una potente e ricca famiglia puteolana di liberti attestata tra il I sec. a.C. ed il II sec. d.C. Annius Plocamus Annius Plocamus era un esattore delle tasse romane del Mediterraneo, che facilitò il commercio diretto e i...
Il parco della Villa Avellino è un parco pubblico di Pozzuoli. Situato a metà tra il centro storico e la zona residenziale della parte superiore della città di Pozzuoli, è il parco attualmente più importante e conosciuto. Breve storia del parco Inizialmente giardino privato della Villa Avellino, edificata nel 1540 dai...