Terme dette Tempio di Nettuno

- Questo sponsor ci aiuta a crescere -

Il cosiddetto tempio di Nettuno a Pozzuoli è in realtà ciò che resta di un grande edificio termale pubblico di Puteoli. Tale complesso fu appositamente studiato per ottenere un grande effetto scenografico per chi giungesse dal mare: è infatti disposto su più livelli digradanti verso il porto.

1pozzuoli2
Pianta del Sommella

L’edificio risale al II secolo d.C., realizzato con una tecnica costruttiva prevalentemente in laterizi e opus reticolatum, ma fu successivamente ampliato e ristrutturato come dimostrano i numerosi interventi strutturali, in particolare risalenti all’età severiana e testimoniati dai bolli, ma soprattutto dall’annesso ninfeo (cosiddetto Ninfeo di Diana) il quale fu realizzato proprio in quel periodo in concomitanza con i restauri alle terme.

Gli ambienti delle terme

Come in tutti gli edifici termali romani, l’attraversamento degli ambienti doveva avvenire in maniera lineare: dall’attuale via Terracciano vi era certamente la natatio e forse l’area adibita a palestra, poi seguivano il frigidarium per i bagni freddi, tepidarium per l’ambientamento e calidarium per il bagno caldo. Questi ultimi due ambienti sono quelli peggio conservati in quanto sono quasi completamente inglobati negli attuali edifici prospicienti su Via Pergolesi e dovevano comprendere anche i praefurnia, ambienti adibiti al riscaldamento delle acque che servivano il calidarium e il tepidarium.

- Questo sponsor ci aiuta a crescere -



Il declino

Il complesso termale fu utilizzato fino al IV secolo d.C., dopodichè cadde in rovina, presumibilmente a causa della difficoltà di mantenere operativo il complesso sistema di approvvigionamento idrico e il suo funzionamento generale, durante il periodo di decadenza dell’impero e delle istituzioni romane. In seguito, a differenza di molti altri monumenti che nei secoli vennero naturalmente interrati dal tempo, le terme rimasero esposte ad ogni tipo di saccheggio e aggressione meteorica, consegnandoci così ben poco di quello che dovette essere questo monumentale edificio, non dissimile dalle grandi Terme di Roma, come quelle di Traiano o Diocleziano.

 

 


Bibliografia

  • Caputo – Pugliese, La via delle terme: itinerari dell’area flegrea dall’antichità ad oggi, Napoli, Pironti 1997
  • Sommella Paolo -“Forma e Urbanistica di Pozzuoli Romana ” in “Puteoli, Studi di storia antica” vol. II. Pozzuoli 1978
- Questo sponsor ci aiuta a crescere -

Ultime

EVENTI / La Montagna Spaccata, presentazione del libro di Mauro Di Vasta

Sabato 12 Novembre 2022 ore 10.00 presso Palazzo Migliaresi, Rione Terra (Pozzuoli) si terrà la presentazione del libro "La Montagna Spaccata, viaggio nei Campi Flegrei sulla via Consolare Puteolis Capuam" dell'architetto Mauro di Vasta

Perchè Pozzuoli si chiama così?

Pozzuoli fu fondata nel 194 a.C. dai romani, con il nome di Puteoli, e deve questo appellativo ai particolari fenomeni geologici caratteristici della terra vulcanica dei Campi Flegrei

Perchè Licola si chiama così?

Licola, località oggi residenziale a nord di Pozzuoli, deve il suo nome ad un lago scomparso a causa della bonifica delle paludi del primo Novecento. Il lago di Follicola era così chiamato proprio perchè abbondava di una particolare specie di volatili, molto apprezzata dai Borbone per le loro battute di caccia reali

ArcheoCamp 2022 – VI Edizione

dal 26 ottobre al 1 novembre si terrà nei Campi Flegrei la VI edizione dell'ArcheoCamp, rassegna di Archeologia Subacquea, ideata dal Centro Sub Campi Flegrei. Tantissime sono le iniziative previste, tra cui convegno, tavola rotonda, laboratori di archeologia subacquea per le scuole, corsi di archeologia subacquea, visite in immersionee snorkeling al nuovo mosaico dei pesci dove sono stati terminati da poco i lavori di restauro, e tanto altro ancora.

Newsletter

I più letti

Cuma, la prima città greca in Italia

Cuma è la prima colonia di fondazione greca in Italia,...

La Piscina Mirabilis

A Bacoli si fermava, dopo ben 96 km, il...

Cosa vedere a Bacoli

Oggi, dell'antica Bauli romana resta ben poco a testimoniare...

Le Terme di Baia, la piccola Roma

Le Terme di Baia sono un vasto complesso archeologico...

Il Tempio di Serapide di Pozzuoli

Simbolo inequivocabile della città di Pozzuoli sono le tre...

EVENTI / La Montagna Spaccata, presentazione del libro di Mauro Di Vasta

Sabato 12 Novembre 2022 ore 10.00 presso Palazzo Migliaresi, Rione Terra (Pozzuoli) si terrà la presentazione del libro "La Montagna Spaccata, viaggio nei Campi Flegrei sulla via Consolare Puteolis Capuam" dell'architetto Mauro di Vasta

Perchè Pozzuoli si chiama così?

Pozzuoli fu fondata nel 194 a.C. dai romani, con il nome di Puteoli, e deve questo appellativo ai particolari fenomeni geologici caratteristici della terra vulcanica dei Campi Flegrei

Perchè Licola si chiama così?

Licola, località oggi residenziale a nord di Pozzuoli, deve il suo nome ad un lago scomparso a causa della bonifica delle paludi del primo Novecento. Il lago di Follicola era così chiamato proprio perchè abbondava di una particolare specie di volatili, molto apprezzata dai Borbone per le loro battute di caccia reali