Campi Flegrei in Fiore 2017 – Come partecipare

Anche quest'anno si riconferma il concorso, nato nel 2016 ma molto apprezzato e condiviso da associazioni, istituti pubblici e soprattutto cittadini

- Questo sponsor ci aiuta a crescere -
La locandina

Per la seconda edizione si riconferma l’apprezzato Campi Flegrei in Fiore, un concorso volto al ripristino del decoro urbano e di vero e proprio abbellimento floreale in vista dell’estate, per migliorare l’aspetto estetico di strade e piazze con il diretto coinvolgimento dei cittadini. I protagonisti saranno gli abitanti di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, isole di Ischia e Procida, Napoli quartieri di Bagnoli Fuorigrotta Pianura Posillipo Soccavo e Agnano, i quali si impegneranno a creare delle stupende composizioni floreali in casa o sul proprio balcone, e perchè no, in bella vista nei centri storici per accogliere con tanti colori turisti e visitatori delle nostre città.

Per partecipare:

Leggere il regolamento e scaricare il modulo sul sito ufficiale. Sono previsti dei premi e la partecipazione è gratuita.

Il limite di tempo per l’invio delle fotografie è il 30 Giugno 2017.

- Questo sponsor ci aiuta a crescere -

La premiazione dei vincitori sarà comunicata successivamente e tenuta non oltre il 20 Agosto 2017.

www.campiflegreinfiore.it

Il comitato

  • Domenico Ferrante, ideatore
  • Pierluigi Sanfelice di Bagnoli
  • Anna Abbate, archeologa e web design
  • Gruppo Archeologico Kyme
  • Patrizia Isita
  • L’Orto Consapevole
  • Massimo Schiano
  • Antonio Isabettini
  • Luisa de Franchis
  • Scale di Pozzuoli
  • Angelo Pesce
  • Jazz and Conversation
  • Antimo Civero
  • Imma Illiano
  • Chiara Turturiello
  • Antonio Testa
  • Alessandra Fragale
  • Legambiente circolo di Pozzuoli
  • Flegrea PHOTO
  • Artemide
- Questo sponsor ci aiuta a crescere -

Ultime

EVENTI / La Montagna Spaccata, presentazione del libro di Mauro Di Vasta

Sabato 12 Novembre 2022 ore 10.00 presso Palazzo Migliaresi, Rione Terra (Pozzuoli) si terrà la presentazione del libro "La Montagna Spaccata, viaggio nei Campi Flegrei sulla via Consolare Puteolis Capuam" dell'architetto Mauro di Vasta

Perchè Pozzuoli si chiama così?

Pozzuoli fu fondata nel 194 a.C. dai romani, con il nome di Puteoli, e deve questo appellativo ai particolari fenomeni geologici caratteristici della terra vulcanica dei Campi Flegrei

Perchè Licola si chiama così?

Licola, località oggi residenziale a nord di Pozzuoli, deve il suo nome ad un lago scomparso a causa della bonifica delle paludi del primo Novecento. Il lago di Follicola era così chiamato proprio perchè abbondava di una particolare specie di volatili, molto apprezzata dai Borbone per le loro battute di caccia reali

ArcheoCamp 2022 – VI Edizione

dal 26 ottobre al 1 novembre si terrà nei Campi Flegrei la VI edizione dell'ArcheoCamp, rassegna di Archeologia Subacquea, ideata dal Centro Sub Campi Flegrei. Tantissime sono le iniziative previste, tra cui convegno, tavola rotonda, laboratori di archeologia subacquea per le scuole, corsi di archeologia subacquea, visite in immersionee snorkeling al nuovo mosaico dei pesci dove sono stati terminati da poco i lavori di restauro, e tanto altro ancora.

Newsletter

I più letti

Cuma, la prima città greca in Italia

Cuma è la prima colonia di fondazione greca in Italia,...

La Piscina Mirabilis

A Bacoli si fermava, dopo ben 96 km, il...

Cosa vedere a Bacoli

Oggi, dell'antica Bauli romana resta ben poco a testimoniare...

Le Terme di Baia, la piccola Roma

Le Terme di Baia sono un vasto complesso archeologico...

Il Tempio di Serapide di Pozzuoli

Simbolo inequivocabile della città di Pozzuoli sono le tre...

EVENTI / La Montagna Spaccata, presentazione del libro di Mauro Di Vasta

Sabato 12 Novembre 2022 ore 10.00 presso Palazzo Migliaresi, Rione Terra (Pozzuoli) si terrà la presentazione del libro "La Montagna Spaccata, viaggio nei Campi Flegrei sulla via Consolare Puteolis Capuam" dell'architetto Mauro di Vasta

Perchè Pozzuoli si chiama così?

Pozzuoli fu fondata nel 194 a.C. dai romani, con il nome di Puteoli, e deve questo appellativo ai particolari fenomeni geologici caratteristici della terra vulcanica dei Campi Flegrei

Perchè Licola si chiama così?

Licola, località oggi residenziale a nord di Pozzuoli, deve il suo nome ad un lago scomparso a causa della bonifica delle paludi del primo Novecento. Il lago di Follicola era così chiamato proprio perchè abbondava di una particolare specie di volatili, molto apprezzata dai Borbone per le loro battute di caccia reali