Non è affatto vero che i Campi Flegrei sono conosciuti nel mondo solamente per la loro pericolosità in quanto supervulcano: fortunatamente sono sempre più apprezzati per gli unicum storico-archeologici che sono in grado di offrire.

Il giornale finlandese Suomen Kuvalehti, rivista scandinava che si occupa di eventi locali ed esteri di attualità, questioni sociali, questioni economiche e politiche, fenomeni culturali e scienza, in un articolo del 12 Novembre 2017 ha deciso di dedicare ben 6 pagine al Parco Archeologico Sommerso di Baia suscitando questa volta un notevole interesse anche nell’Europa dell’estremo nord.

A questo link è visibile l’articolo originale in lingua finlandese, per chi fosse interessato.

Ricordiamo, a dimostrazione della forte attrattiva flegrea, l’interesse per Baia e Pozzuoli di grandi nomi come National Geographic, History Channel , Channel Four. Dalla nostra, Come promotori della storia e cultura locale, ci auguriamo che questi siano solo l’inizio di una serie di articoli e documentari mirati alla promozione del nostro territorio fuori dall’Italia, sperando che vi sia lo stesso impegno da parte di amministrazioni pubbliche ed enti locali per la gestione e promozione di questi tesori. L’articolo è stato scritto in collaborazione con il Centro Sub Campi Flegrei. Gli scatti sono del fotografo Pasquale Vassallo

CONDIVIDI