"Il Fanciullo e il Delfino" è un brano tratto da La Naturalis historia (dal latino, "Osservazione della natura"),  un trattato naturalistico in forma enciclopedica scritto da Plinio il Vecchio (23 – 79 d.C.). Il brano spesso utilizzato nelle versioni scolastiche di latino. Tale vicenda è ambientata in un contesto familiare, quello Puteolano. Il...
"Antò, 'si 'nu mamozio!". Una frase colorita, un epiteto, che potreste ascoltare non solo a Pozzuoli ma ovunque si parli un dialetto napoletano, tranquillamente anche ai giorni odierni, sebbene la sua storia sia molto più antica. Anzi, antichissima: l'oggetto di questa storia risale al periodo tardo imperiale romano... L'epiteto "Mamozio" che sta ad...
Oggetto: Reliquiario del sangue di san Gennaro Denominazione comune: Sangue di san Gennaro Ubicazione (attuale): Museo Diocesano al Rione Terra (Pozzuoli), nella prima sala che si incontra salendo al I piano Provenienza (ultima): Deposito materiale al Villaggio del Fanciullo di Pozzuoli. Datazione: Sec. XVIII Autore: Ignoto Scuola: Napoletana Materiale: Legno (base), argento (reliquiario), rame (teca), vetro (teca e fiala) Dimensioni : h. 37 cm., base 14 cm.,...
Il Civitates Orbis Terrarum, letteralmente tradotto "Città del mondo", è un importante atlante sulle più famose città del mondo risalente al 1572. Venne proposto per essere un complemento al primo vero atlante del mondo, il Theatrum Orbis Terrarum, redatto da Abraham Ortelius e stampato ad Anversa, in Belgio, nel 1570. Il secondo vero atlante...
Lo stemma della città di Bacoli è un riassunto di nodi importanti della storia dei Campi Flegrei. La ridente città è situata in un luogo incantevole ricco di storia di archeologia e bellezze paesaggistiche naturali. Un luogo poco frequentato dal punto di vista culturale e artistico e che invece è in grado...
Opera ricorrente delle raffigurazioni sacre è il martirio del vescovo Gennaro presso la Solfatara di Pozzuoli avvenuto nel 305 d.C ed oggi festeggiato il 19 Settembre. Poco noto è però l'affresco sito nell'antica chiesa di San Vitale a Roma presso il Rione Monti, realizzato nei primi anni del seicento...
Il martirologio di Pozzuoli, insieme a quello di Capua, è tra i più prestigiosi delle antiche diocesi campane; esso comprende sant’Artema  e il cosiddetto “gruppo dei sette martiri”, in cui un posto di rilievo assume san Gennaro, vescovo di Benevento. La storia del martirio Nel detto gruppo capeggiato da Gennaro ci...
Il Praetorium Falcidii era un luogo situato a Puteoli dove si svolsero importanti vicende legate ai martiri cristiani puteolani. Il luogo non è mai stato ufficialmente identificato, tuttavia è menzionato più volte in diversi testi. Per apprezzare al meglio l'articolo, si considera la lettura dell'articolo sui Martiri Puteolani La lunga notte...
Un intruso nella processione di Maggio Nella seconda Domenica di Maggio, a Pozzuoli, si svolge la processione dei santi patroni e, insieme ad un reliquario, vengono portati in processione i simulacri di san Gennaro, san Procolo e san Celso. Chi è san Celso? Bisogna prima di tutto precisare che non è...
L’etimologia del nome Il nome Procolo ha, molto probabilmente, una duplice origine: da una parte è una variante del nome di origine greca Proclo, dall’altra potrebbe derivare dal vocabolo latino procul che significa “lontano” col possibile riferimento al “nato lontano dal padre, nato mentre il padre era lontano”. La forma femminile...