Archeologia

I Campi Flegrei sono la culla della civiltà greca in occidente, nonchè della romanità al di fuori del Lazio. Le testimonianze, i rinvenimenti e le vestigia del passato sono degli elementi davvero unici nel panorama storico documentaristico di tutta la civilità moderna dell’Occidente. In questa categoria sono raccolti tutti gli articoli relativi ai temi archeologici.

L'Italia ebbe un fotografo d'eccezione: Giorgio Sommer. Un pioniere dell'immagine italo-tedesco che stabilì la sua fortuna a Napoli, in un momento di eccezionale interesse e floridità per lo sviluppo del turismo internazionale.
Dopo lo splendore dell'età romana e l'importanza che detennero in tutto il mondo conosciuto e antropizzato, la colonia romana di Puteoli ed i Campi Flegrei attraversarono il periodo più scuro di tutta la loro storia, a causa di un susseguirsi continuo di instabilità amministrative e calamità naturali.  Nell'immaginario collettivo diffuso,...
Introduzione Il contado puteolano durante l’Alto Medioevo si spopolò a causa dei motivi che abbiamo riportato nella prima parte di questa ricerca a cui rimandiamo. http://www.archeoflegrei.it/appunti-per-una-storia-di-cigliano-e-delle-aree-rurali-extraurbane-di-puteoli-nellalto-medioevo-iv-xi-sec-d-c-pt-i/ Tuttavia, con ogni probabilità, possiamo affermare, in questa fase storica, l’esistenza di due tipi di insediamenti: il primo, a carattere religioso ed il secondo a carattere difensivo ed agricolo. Gli...
Introduzione Il tedesco Johann Joachim Winckelmann (Stendal, 9 dicembre 1717 – Trieste, 8 giugno 1768) è considerato uno fra i massimi teorici ed esponenti del Neoclassicismo. Il presente articolo è stato quasi interamente scritto sulla base dello studio di Fabio Mangone intitolato “Winckelmann nel Regno di Napoli, oltre il Museo ercolanese: Pozzuoli e Paestum” pubblicato nel 2018. I testi tra virgolette si devono...
Introduzione Secondo il prof. Camodeca, benchè ormai lontana dagli splendori del periodo compreso tra il I sec. a.C. ed il II sec. d.C., Puteoli, ancora nel IV sec., vede una certa frequentazione della aristocrazia senatoria che qui possedeva villae di otium. Notevoli erano le ville extraurbane realizzate su terrazzamenti ricavati sui fianchi delle colline flegree...
Gli Etruschi sono ancora oggi uno scrigno di misteri: quasi tutto ciò che conosciamo di una delle più importanti e antiche popolazioni Italiche ci è pervenuto già ampiamente contaminato dagli usi e costumi di altre popolazioni venute a contatto con essi - in particolare osci, greci, cartaginesi, latini. La lingua...
La gens Annia era una potente e ricca famiglia puteolana di liberti attestata tra il I sec. a.C. ed il II sec. d.C. Annius Plocamus Annius Plocamus era un esattore delle tasse romane del Mediterraneo, che facilitò il commercio diretto e i primi contatti tra l'Impero Romano e l'Antico Ceylon, oggi Sri Lanka....
Grazie alla famiglia Russolillo, proprietaria di Villa Elvira in contrada San Vito a Pozzuoli, è stato possibile riscoprire, almeno in parte uno splendido ipogeo paleocristiano. Puteoli paleocristiana La città di Napoli offre numerose testimonianze del periodo paleocristiano tra cui ricordiamo i grandi complessi di catacombe di San Gennaro e San Gaudioso. Al contrario Puteoli presenta...
La maggiore delle isole Flegree, vero e proprio scrigno di storia, è anche uno dei luoghi flegrei più antichi e misteriosi. Di particolare interesse, e che racconta molto sulla storia dell'isola, è la turbolenta genesi del suo nome.
E’ noto che Cicerone possedesse molte ville che amava abbellire con oggetti e manufatti artistici come statue marmoree di provenienza greca. Possiamo apprendere molte notizie circa queste ville dalle lettere che egli scriveva spesso all’amico Attico. Suddetto epistolario è costituito da circa ottocento lettere. Quante ville possedette Cicerone? Si possono enumerare...